Come Creare un Grafico Dinamico in Excel

Ecco come si realizza un grafico che si estendere automaticamente di pari passo con l’inserimento di nuovi elementi nella tabella dati. Non sarà più necessario effettuare l’operazione di aggiornamento in modo manuale grazie all’inserimento di una semplice formula.

Dichiariamo la zona B2:C16 di un foglio Excel come sorgente per la creazione di un grafico, aggiungendo successivamente nuovi valori nelle celle sottostanti la cella B16 questi non vengono presi in considerazione. Il problema si può risolvere indicando l’estensione della zona dati, quando la si denomina, non con le sue coordinate fisiche ma con una formula che consenta di tenere conto in tempo reale degli elementi che vengono successivamente aggiunti.

Per impostare tale formula ci si avvale della funzione SCARTO le cui prerogative sono quelle di definire posizioni che dipendono da un elemento variabile, rappresentato nel nostro caso dal numero di dati da interpretare graficamente. La sintassi della funzione è la seguente: SCARTO (Riferimento; Numero righe, Numero colonne; Altezza, Estensione).

Il primo argomento identifica la posizione di partenza a cui riferirsi, mentre il secondo ed il terzo indicano di quante righe e colonne ci si deve spostare per individuare la nuova posizione. I parametri Altezza e Estensione, opzionali, esprimono in righe e colonne l’ampiezza della nuova zona da prendere in considerazione. Se non vengono specificati la zona avrà le stesse dimensioni di quella di riferimento.

Ecco un’applicazione pratica di SCARTO. La formula SCARTO($B$10;0;0;5;1) corrisponde ad una zona che prevede una riga in più. Da notare che gli argomenti possono essere sostituiti da opportune formule. Nel nostro ci avvarremo proprio di questa possibilità per definire il quarto argomento dell’espressione tramite la funzione CONTA.VALORI.

Inserire nella tabella i primi dati, poi denominare Agenti e Fatturato le celle B2 e C2 Nella casella riferimento della maschera di denominazione sostituire le coordinate delle zone con le opportune espressioni SCARTO. Le formule per identificare le zone Agenti e Fatturato sono rispettivamente le seguenti: =SCARTO($B$2;0;0;CONTA.VALORI($B$112:$B$28);1) e =SCARTO($C$2;0;0;CONTA.VALORI($C$2:$C$28);1)

Evidenziare la zona dati, aprire il menu Inserisci e selezionare Grafico. Nella finestra Tipo della maschera che si apre optare per Istogramma, e nella finestra a fianco selezionare la prima variante. Premere il pulsante Avanti. Selezionare la scheda Serie, cancellare il contenuto della casella Valori e sostituirlo con l’espressione: =Foglio!Fatturato dove Foglio è il nome del foglio in cui si lavora. Tale citazione è assolutamente obbligatoria.

Per specificare la zona di prelievo, nella scheda Serie cancellare il contenuto della casella Etichette categorie, e sostituirlo con l’espressione =Foglio!Agenti. Foglio è il nome del foglio in cui si lavora. Inserire nuovi dati: Il grafico visualizza tutti dati presenti al momento senza prevedere spazi vuoti. Digitando nuovi dati immediatamente sotto quelli esistenti se ne determina il contestuale inserimento nel diagramma.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *