Come Realizzare Foto HDR

Oggi si sente sempre più spesso parlare d’immagini o foto in HDR. Ancora molti utenti ignorano cosa sia e a cosa serve. HDR o High Dynamic Range non è altro che una tecnica fotografica, che consente di applicare diverse illuminazioni ad una foto, passando da valori molto alti a valori molto bassi, il tutto sovrapposto in un’unica foto.

Da buon fotografo v’informo che per realizzare una bella foto in HDR è sufficiente avere una fotocamera Reflex e scattare più foto allo stesso soggetto ma con diversi livelli d’esposizione alla luce, e in seguito riunirle in un’unica foto tramite strumenti professionali, oppure si può ricorrere a servizi web come YoHDR.

Ma se non si possiede una reflex? Tale effetto può essere riprodotto interamente utilizzando un software di fotoritocco, partendo da un solo scatto o immagine. Io in particolare vi consiglio di utilizzare GIMP un fantastico software molto simile a Photoshop, ma con una marcia in più, è GRATUITO!!!

Di seguito vi riporto tutti i passaggi da eseguire:

Iniziamo, creando dalla nostra foto almeno due cloni. Uno sovraesposto ed un altro sottoesposto. Per farlo apriamo GIMP e la nostra immagine.
Ora andiamo su Colori – Curve nel grafico che appare selezioniamo il punto centrale e sposiamolo verso l’alto. Confermiamo il tutto e salviamo l’immagine sovraesposta.
Ripetiamo l’operazione, partendo sempre dalla foto originale, però questa volta spostiamo il punto verso il basso. E salviamo il tutto.

Cosi facendo ci ritroveremo con tre immagini: una sovraesposta, una normale ed una sottoesposta.

Giunti a questo punto è sufficiente recarsi sul sito YoHDR, caricare le 3 foto cliccando sugli appositi pulsanti. Rispettivamente occorre aggiungere su “Dark” la foto più scura, su “Normale” lo scatto originale ed in fine su “Bright” quella più luminosa. Per avere un corretto risultato è importante rispettare questa sequenza. A tutto il resto ci penserà il programma, che al termine dell’elaborazione restituirà due immagini entrambe con effetto HDR ma in due versioni differenti: una in versione Vivid, con colori e contrasto migliorati, ed una seconda chiamata Natural, caratterizzata da toni realistici.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *